torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Mezza Punta tela Reart € 16.50

coreografi: Graham


Marta Graham, Allegheny City, Pennsylvania 1894, New York 1991

errand into tha mazeSi formò in California, terra in cui allora ancora erano vive le tradizioni folkloriche messicane e multirazziali autoctone: queste influenzarono non poco Martha Graham, alla costante ricerca di una danza "nuova", specialmente nel periodo pionieristico. La Denishwan School di Los Angeles le impartì i primi insegnamenti coreutici, e l'omonima compagnia la vide agli inizi della carriera di ballerina, da cui si ritirò nel 1969.
Fatta eccezione l'interpretazione del ruolo dell'Eletta nella Sagra della Primavera di Massine, Graham fu tenace oppositrice della danza "d'école". Tutta la sua opera è volta infatti alla ricerca delle possibilità cinetiche del movimento in relazione alle motivazioni psicologiche. Frutto di tale ricerca uno stile e un vocabolario - Tecnica Graham- propri. Il fine ultimo della Graham però non è da individuarsi nella creazione di un nuovo stile coreutico, ma nel gusto estetico e poetico del quale lo stile stesso si fece fruitore. Nel 1927 nacque la Martha Graham School of Contemporary Dance, luogo deputato appunto allo studio della tecnica Graham, e che vide i primi frutti coreografici della stessa. Negli anni quaranta la Scuola cominciò ad accogliere interpreti maschili, tra cui Erik Hawkins (marito della Graham nel 1948, anno di nascita del capolavoro Diversion Angel) e Merce Cunningham, strepitoso in Every Soul is a Circus, del 1939.
Fino ad allora infatti furono sempre cari alla coreografa americana concetti come femminismo ed impegno politico antimilitarista e pacifista, sviluppati nel periodo pionieristico, e parzialmente superati in quello che si può definire come "momento psicoanalitico" (dalla metà degli anni quaranta). Qui venne soprattutto influenzata da Freud e Jung, e si convinse che la mitologia esprimeva la dimensione psicologica dell'antichità: da cui nascono Cytemnestra, Alcestis, Phaedra's Dream (dal 1958 al 1983). Gli anni cinquanta furono quelli dell'affermazione mondiale, quando appunto la compagnia cominciò a farsi apprezzare anche in Europa."Dalla democratica scoperta delle varie e ricche realtà etniche del Paese all'orgoglioso pionierismo, dall'acquisizione e rielaborazione delle scienze psicoanalitiche di derivazione europea all'affermazione di una cultura specificamente americana, basata sul sogno di un nuovo umanesimo, la sua arte è a un tempo espressionista e simbolista e in essa la tensione formale ha un peso altrettanto importante della spinta drammatica e interiore. Anche per questo il suo lascito (oltre duecento coreografie) ha una statura ormai classica e riproducibile da compagnie di danza che non siano quella che porta ancora oggi il suo nome. (Marinella Guatterini, per il 'Dizionario dello Spettacolo del '900', Baldini&Castoldi, 1998)"

nella foto: Errand into the Maze


ID=109
23/11/2005
Andrea Boi leggi gli articoli di andyinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961