torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Mollette € 3.80

trame: Beau Danube, le


1924
THEATRE DE LA CIGALE DI PARIGI
Soirées de Paris del conte Etienne de Beaumont
ripreso il 4 LUGLIO 1933
LONDRA - Ballets Russes de Monte Carlo
cor. Leonide Massine; mus. Johan Strauss arrangiata da Roger Desormiere; scene di Vladimir Polunin da stampe di Constantin Guys



Il balletto è la ricostruzione di uno spettacolo dallo stesso titolo, con coreografia di Massine, prodotto per le Soirées de Paris del 1924, organizzate da Etienne de Beaumont. Questo balletto, ripreso per i Ballets Russes di Monte Carlo di De Basil e Blum, fu una delle poche creazioni di Massine della quale il coreografo riuscì a mantenere i diritti. Così, quando Blum, dopo lo screzio con de Basil, lasciò i Ballets Russes di Monte Carlo per fondare la compagnia rivale, gli Original Ballets Russes de Monte Carlo, Le Beau Danube fu uno dei primi balletti ad entrare nel repertorio della nuova compagnia, portato da Massine che vi era entrato nel 1938.

L'azione si svolge nel Prater viennese verso il 1860, quando, in un giorno di festa, tra ragazzini che giocano, tra modiste, giovanotti e cameriere a passeggio, un giovane ussaro incontra un'incantevole ragazza. I due danzano una mazurka e subito dopo sopraggiunge una compagnia di attori di strada, che iniziano le loro esibizioni. La danzatrice di strada riconosce nell'ussaro una vecchia fiamma e cerca subito di riconquistarlo. Scoppia una lite tra la danzatrice e la ragazza, i cui sentimenti nei confronti del militare sono profondi e sinceri. Semisvenuta, viene allontanata dai genitori, la gente lascia il giardino e l'ussaro ritorna a interessarsi della vecchia fiamma. La ragazza, ripresasi, torna e li sorprende interrompendo una scena di affettuosità tra loro. La ragazza riprende la lite e continua, tenace, a difendere i suoi sentimenti per l'ussaro finché la danzatrice non rinuncia abbandonando la contesa. Colpito dalla forza del sentimento che nutre per lui la ragazza, l'ussaro ristabilisce con lei il rapporto di forte simpatia. Tornano i genitori che non si mostrano troppo contenti per l'amore sbocciato tra i giovani, ma la piccola sorellina li convince a ricredersi e a favorire la passioncella della figlia.


Il balletto si conclude in una danza generale che include i due innamorati e la danzatrice, con la quale si sono riconciliati, nonché una folla di ragazze innamorate e il Re dei Dandies che aggiunge una nota frivola.

Nelle immagini:
-Leonide Massine e Alexandra Danilova ne Le Beau Danube, Photo Iris, Parigi
-bozzetto per il fondale


ID=775
8/11/2002
Marino Palleschi leggi gli articoli di Marinoinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961