BOLSHOI BALLET ACADEMY

Danzainfiera 2018

  • Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
    Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
  • Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
    Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
  • Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
    Alcune immagini delle scorse edizioni di Danzainfiera
  • Sarah Lamb e Federico Bonelli, principal del Royal Ballet, ospiti a Danzainfiera nel 2017
    Sarah Lamb e Federico Bonelli, principal del Royal Ballet, ospiti a Danzainfiera nel 2017

Danzainfiera 2018

Dal 22 al 25 febbraio a Firenze

La Fortezza da Basso torna a ospitare il grande evento dedicato alla danza e alle nuove tendenze del settore. Ricchissimo il programma di spettacoli, lezioni, incontri e audizioni

Stupore, meraviglia... in una parola, WOW! È questo il filo conduttore della tredicesima edizione di Danzainfiera, alla Fortezza da Basso di Firenze dal 22 al 25 febbraio. La città toscana torna a essere capitale della danza per un grande evento dedicato a ballerini, insegnanti, appassionati di tutto il mondo.

Anche quest’anno, obiettivo della manifestazione è di offrire al pubblico la possibilità di scoprire le nuove tendenze del settore, spaziando tra generi e stili differenti, dalla danza classica a quella contemporanea, dall’hip hop al flamenco, dallo swing allo zouk, il nuovo ballo di coppia di origine brasiliana che deriva dalla lambada.

Tra spettacoli, rassegne e incontri con ospiti internazionali, tantissimi sono i workshop e gli stage organizzati nel corso della manifestazione: in particolare, per la danza classica, i giovani ballerini avranno la possibilità di studiare con due stelle internazionali, Alicia Amatrian, principal dello Stuttgart Ballet, e Iana Salenko, principal dello Staatsballet di Berlino. Per l’hip hop ci sarà Marvin Gofin, ballerino e coreografo dell’ultimo tour di Madonna, e per il Locking il talentuoso Christian Mavatiko Flocke.

Da sempre Danzainfiera favorisce l’incontro fra i giovani talenti e le compagnie di fama internazionale. Nel corso di questa edizione, gli aspiranti ballerini avranno l’opportunità di essere selezionati per centri di formazione professionale quali Vaganova Ballet Academy, Joffrey Ballet School, Iwanson International School of Contemporary Dance, Jacqueline Kennedy Onassis School-American Ballet Theatre, Dance Area di Ginevra, Fini Dance New York. Ci sarà la possibilità di sostenere audizioni anche per Opus Ballet di Firenze, Ateneo della Danza di Siena, Professione Danza Parma, Accademia Europea di Danza, Accademia Ucraina di Balletto.

Per gli insegnanti di danza torna il Master di Alta Formazione Classica Accademica con i maestri Marina Vasilieva e Riccardo Riccardi dell’Accademia Vaganova di San Pietroburgo. Per gli insegnanti di danza moderna e contemporanea, invece, in calendario ci sono i Master di I e II livello di Modern Contemporary con Rosanna Brocanello del Centro Opus Ballet.

Tra le novità di questa edizione, il nuovo padiglione ospitato presso la Polveriera della Fortezza da Basso e dedicato a tutte quelle discipline nate per aiutare il ballerino professionista nel suo percorso di allenamento: Bodycode System, un metodo di allenamento globale ideato dal maestro Pino Carbone, trainer di Roberto Bolle da oltre un ventennio; Hiit Ballet, rivoluzionario protocollo di allenamento messo a punto dal ballerino e coreografo Jose Perez; Olit Barre, un allenamento olistico lento e controllato, con l’uso della sbarra, ideato da Silvia Pozzato; Training for flexibilty, per allentare le tensioni e prevenire i traumi.

Il programma completo degli appuntamenti è disponibile sul sito di Danzainfiera.

  • Danzainfiera 2018
    Danzainfiera 2018