Home

La danza racconta la montagna

La prima tappa di Corpo Links Cluster

Nata da un’idea di Torinodanza, #VERTIGINE è la prima tappa italiana di un progetto transfrontaliero che vuole raccontare la montagna attraverso la danza e lo spettacolo

6 Lug
2018
08:30
Testata giornalistica online
Autore: 

Balletto.net
Registrazione Tribunale di Milano n. 263 del 07/09/2017
Direttore responsabile: Elisabetta Agrati 
Viale Regina Margherita 43, 20122 Milano (Italy) | P.IVA 04097780961

Raccontare la montagna uscendo dagli schemi, coinvolgere le comunità e valorizzare il territorio attraverso l’innovazione culturale, chiamando a raccolta artisti, sportivi e ricercatori: è questo l’obiettivo di Corpo Links Cluster, progetto triennale transfrontaliero, sviluppato fra Torino e Chambéry e sostenuto dal programma europeo ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera), che già da un anno vede al lavoro Espace Malraux – Scène Nationale de Chambéry et de la Savoie (capofila), Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale / Torinodanza festival, Associazione Dislivelli di Torino e Université Savoie Mont Blanc.

Dal 14 luglio al 4 agosto e dal 12 al 14 ottobre, Bardonecchia, Pragelato e Torino ospitano #VERTIGINE, prima tappa italiana di questo progetto che vede protagonista la montagna, punto di incontro fra contemporaneità e tradizione, fra istanze di conservazione ambientale e di innovazione identitaria. #VERTIGINE coinvolge atleti e artisti – la danzatrice e acrobata francese Chloé Moglia, il coreografo Michele Di Stefano con la sua compagnia mk e il giovane coreografo Marco D’Agostin – per dar vita a nuove produzioni artistiche ispirate alla cultura di chi, da residente o da turista, vive la montagna.

Nella prima parte di #VERTIGINE, di avvicinamento degli artisti alla montagna e alle sue comunità, Michele Di Stefano e Marco D’Agostin, in residenza artistica a Bardonecchia e a Pragelato, hanno incontrato gli atleti del Centro Olimpico del Fondo di Pragelato, la storica guida alpina Alberto Re, la squadra del Soccorso Alpino di Bardonecchia e la campionessa di sci di fondo Stefania Belmondo. Proprio dall’incontro tra Stefania Belmondo e Marco D’Agostin è nato un dialogo di cui si potranno vedere i primi risultati il 14 luglio alle ore 17.00 a Casa Pragelato.

Il 28 luglio alle ore 17.00, in Piazza De Gasperi a Bardonecchia, si potrà ammirare l’anteprima di La Spire, mastodontica spirale metallica su cui lavorano la francese Chloé Moglia e altre quattro acrobate con Federica Mingolla, giovane ma già notissima arrampicatrice sportiva torinese. Il 4 agosto a Bardonecchia in Frazione Melezet, dopo una breve salita in seggiovia, si potrà assistere a Orografia, performance/installazione di Michele Di Stefano, Lorenzo Bianchi Hoesch e della compagnia mk, riadattata per la valle della Baita Chesal (spettacoli alle 17.00, 17.45 e 18.30).

Dal 12 al 14 ottobre, le Fonderie Limone di Moncalieri si trasformeranno in una “cittadella della montagna” per ospitare la seconda parte di #VERTIGINE. Si potrà sperimentare l’arrampicata sportiva, partecipare a incontri con esperti di montagna e assistere in prima nazionale agli spettacoli che hanno preso vita nel corso del progetto: La Spire di Chloé Moglia (13 e 14 ottobre), Parete Nord di Michele Di Stefano (12 e 13 ottobre) e First Love di Marco D’Agostin (12 e 14 ottobre).

Saranno, inoltre, organizzati due incontri fra artisti e sportivi: il primo il 13 ottobre con Michele Di Stefano, l’alpinista e filosofo della montagna Alessandro Gogna e la storica guida alpina Alberto Re e il secondo il 14 ottobre con Marco D’Agostin e Stefania Belmondo.

Condividi: 
  • Corpo Links Cluster
×