Home

La nuova stagione del San Carlo

Primo titolo, Lo Schiaccianoci di Giuseppe Picone

Dopo i due appuntamenti con Autunno Danza in novembre, la nuova stagione di balletto del Teatro di San Carlo di Napoli prende il via il 23 dicembre con un classico delle feste, Lo Schiaccianoci, nella versione del direttore del Corpo di Ballo Giuseppe Picone

19 Dic
2017
12:30
  • Giselle © F. Squeglia
    Giselle © F. Squeglia
  • Pulcinella © L. Romano
    Pulcinella © L. Romano
Testata giornalistica online
Autore: 

Balletto.net
Registrazione Tribunale di Milano n. 263 del 07/09/2017
Direttore responsabile: Elisabetta Agrati 
Viale Regina Margherita 43, 20122 Milano (Italy) | P.IVA 04097780961

È Lo Schiaccianoci il titolo scelto per inaugurare la stagione 2017-2018 del Teatro di San Carlo, nella rilettura di Giuseppe Picone, dallo scorso marzo alla guida del Corpo di Ballo partenopeo, a sua volta ispiratosi alla versione originale di Marius Petipa, rappresentata per la prima volta al Teatro Marijnsky di San Pietroburgo il 18 dicembre del 1892. Il balletto, in scena dal 23 dicembre, è impreziosito dalle scene di Nicola Rubertelli, dai costumi di Giusi Giustino e dalle luci di Bruno Ciulli. Vadim Muntagirov, principal del Royal Ballet di Londra, ed Ekaterina Oleynik, principal dell’Opera di Minsk, danzeranno nei ruoli del Principe e della Fata Confetto, alternandosi ad Alessandro Staiano, Salvatore Manzo, Danilo Notaro, Anna Chiara Amirante e Claudia D’Antonio. L’Orchestra del Teatro di San Carlo è diretta da Mikhail Agrest.
Repliche: 28 (2 rappr.), 29 (2 rappr.), 30 (2 rappr.) dicembre 2017.

Da sabato 24 marzo la stagione prosegue con Giselle o Le Villi, balletto fantastico in due atti su musiche di Adolphe Adam con la coreografia di Anna Razzi, per molti anni direttrice della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo. Ispirato alla novella di Heinrich Heine De l’Allemagne, in cui l’autore descrive le Villi, creature leggendarie della tradizione slava e germanica, il balletto narra dell’amore impossibile tra la contadina Giselle, interpretata da Claudia D’Antonio e Anna Chiara Amirante, e il principe Albrecht, nel cui ruolo si alternano Giuseppe Picone e Alessandro Staiano. L’Orchestra del Teatro di San Carlo è diretta da David Garforth.
Repliche: 25, 27, 28 marzo 2018.

Dal 10 aprile al 6 maggio, per ben ventiquattro repliche, il Teatro Bellini ospita in prima assoluta L’ultimo Decamerone, una coproduzione Fondazione Teatro di San Carlo, Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini. Il drammaturgo e regista Stefano Massini riscrive il capolavoro di Boccaccio: grazie alle voci di un narratore e di un gruppo di attori e ai movimenti del Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo, “giornate” e novelle rivivono sul palco, ricombinate in modo del tutto inedito. La regia è di Gabriele Russo, la coreografia di Edmondo Tucci, le musiche originali sono di Enzo Avitabile.

Sabato 28 e domenica 29 luglio, il Teatro di San Carlo rende omaggio a Vladimir Vasil’ev, considerato uno dei massimi interpreti di Spartacus e spesso definito il “dio della danza” con il Gala Vasil’ev: in scena, una carrellata di coreografie classiche e moderne. L’ultimo appuntamento della stagione, da sabato 15 settembre, è con La dame aux Camélias di Derek Deane, su musiche originali di Carl Davis. Il balletto, per la prima volta al San Carlo racconta una delle storie d’amore più conosciute e drammatiche dell’Ottocento, quella tra Marguerite e Armand. Étoile ospiti Jurgita Dronina e Guillaume Côté, entrambi principal del Balletto Nazionale del Canada. L’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini è diretta da Nicola Giuliani.
Repliche: 16, 18, 20, 21, 22 settembre 2018.

Condividi: 
  • Lo Schiaccianoci
    Lo Schiaccianoci
×

Ti serve aiuto?
Consulta la Guida utente o Contattaci!

Accedi

User menu