Concerto di Capodanno

  • Rebecca Bianchi e Michele Satriano ne Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini © Yasuko Kageyama
    Rebecca Bianchi e Michele Satriano ne Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini © Yasuko Kageyama

Concerto di Capodanno

Protagonista il Balletto dell’Opera di Roma

Lunedì 1 gennaio, in diretta su Rai1 alle 12.20, la compagnia guidata da Eleonora Abbagnato è protagonista del Concerto di Capodanno. E dal 31 dicembre al Teatro Costanzi torna Lo Schiaccianoci di Giuliano Peparini

Articolo inviato da: Redazione il 27/12/2017 - 16:57

Domenica 31 dicembre, al Teatro Costanzi, torna Lo Schiaccianoci di Giuliano Peparini, rilettura in chiave contemporanea e dal forte taglio teatrale del classico di Tchaikovsky creata nel 2015 per il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma. Tratto da un racconto di E. T. A. Hoffmann, Lo Schiaccianoci è divenuto un appuntamento imperdibile delle festività natalizie, capace di far immergere gli spettatori, grandi e piccoli, in una magica atmosfera.

In scena, fino al 7 gennaio 2018, l’étoile Rebecca Bianchi, il primo ballerino Claudio Cocino, i solisti Susanna Salvi e Michele Satriano, Sara Loro e i danzatori del Corpo di Ballo diretto da Eleonora Abbagnato. Le scene sono di Lucia d’Angelo e Cristina Querzola, i costumi di Frédéric Olivier, la video grafica di Gilles Papain, le luci di Jean-Michel Désiré. La partitura musicale è eseguita dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal Maestro Alexei Baklan.

Lunedì 1 gennaio 2018, il Balletto dell’Opera di Roma è protagonista del tradizionale Concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice e dai palazzi storici della città di Venezia. Il concerto è trasmesso in diretta su Rai1 alle ore 12.20 e in differita su Rai5 alle ore 18.20.

Tra gli ospiti del prestigioso evento, l’étoile e direttrice del Corpo di Ballo Eleonora Abbagnato, Benjamin Pech, già étoile dell’Opéra di Parigi e attuale assistente alla Direzione del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, l’étoile Rebecca Bianchi e il primo ballerino Claudio Cocino. Eleonora Abbagnato interpreta la sigla del programma e il duetto, con Benjamin Pech, sulla musica di Barcarolle di Jacques Offenbach. Benjamin Pech firma le coreografie dell’evento.