Home

Giselle

23 Nov
2005
16:17
Contenuto proposto dagli utenti
Autore: 

28 GIUGNO 1841
OPERA DI PARIGI
balletto in due atti
cor. Jean Coralli; mus. Adolf Adam
(tra le altre cor. Matz Ek, mus. Adolf Adam)

leggi articoli su Giselle:
- Giselle e il suo libretto
- Giselle e la sua coreografia
- Giselle, la sua musica e il suo décor
- Giselle, le macchine teatrali, i costumi, i primi interpreti


I Atto. Un immaginario paese tra i vitigni. Sulla sinistra la casa di Giselle; sullo sfondo un castello. Giselle, una contadina che ama ballare e che “pagherebbe con la vita per questa sua passione”, ignora che Albrecht, il giovane di cui è innamorata, è in realtà un nobile. Il geloso contendente di Albrecht, notando il ricco mantello e la spada del rivale, capisce la verità. Entra la corte, impegnata in una battuta di caccia, per trovare ristoro nel villaggio. C'è anche la nobildonna sposa promessa di Albrecht. Allora il rivale del nobile interviene smascherando il suo travestimento davanti a tutti: Giselle afferra la spada di Albrecht e, impazzita dal dolore, muore.

II Atto. Mezzanotte nella foresta dove una croce indica la tomba di Giselle. La regina delle villi imperiosamente richiama le sue discepole. Con loro riduce alla morte il rivale di Albrecht, recatosi nella notte alla tomba di Giselle. E uguale sarebbe la sorte di Albrecht se Giselle, spirito anch’ella, non lo sostenesse fino all’alba, momento in cui con le altre villi è costretta a sparire.

 

Andrea Boi

Condividi: 
×